Tony Servillo torna a doppiare un cartoon. Dopo il “Piccolo Principe” e “Il libro della giungla”, l’attore napoletano presta la voce (narrante) a “Zanna Bianca”, questa settimana nelle sale canavesane di Cuorgnè, Ivrea e Leini. L’ennesima trasposizione cinematografica del grande classico della letteratura americana per ragazzi di Jack London, la prima in un film d’animazione,  è diretta da Alexandre Espigares, già vincitore del premio Oscar per il miglior cortometraggio d’animazione nel 2014 per “Mr. Hublot”. Come noto, la storia vede protagonista un lupo con un quarto di sangue di cane. E' una creatura fiera e coraggiosa, e per questo sarà vittima della crudeltà dell’uomo.

Dopo essere cresciuto nelle terre innevate, meravigliose ma ostili del Grande Nord, viene accolto da Castoro Grigio e la sua tribù di nativi americani. Qui viene protetto dalla tribù, ma dovrà farsi accettare dagli altri cani. Purtroppo Castoro Grigio sarà costretto a cedere Zanna Bianca ad un uomo crudele, che lo obbligherà a trasformarsi in un cane da combattimento. In fin di vita, sarà salvato da una coppia disponibile e amorevole, che con il suo amore insegnerà a Zanna Bianca a dominare il suo istinto selvaggio e a diventare il loro migliore amico. Una storia di redenzione rappresentata dal punto di vista dei cani e soprattutto dalla straordinaria forza dell'amore che li lega indissolubilmente all’uomo.

Zanna Bianca mostra il mondo attraverso lo sguardo degli animali che, per la prima volta in un film d’animazione non parlano. Una fedeltà al romanzo che si conferma anche nella scelta di affidare alla voce narrante alcune parti del libro. Espigares, è riuscito a rendere giustizia al testo di London in tutto e per tutto, realizzando un'opera che - come il romanzo originale - è asciugata da ogni fronzolo, cruda quando serve e soprattutto in grado di rappresentare con naturalezza le tante difficoltà del mondo, animale e non. Era questo il tema centrale del romanzo del 1906 che il regista lussemburghese ha messo in evidenza. Non è solo una grande avventura ma prima di tutto una profonda riflessione sulla natura e sull'uomo, che vale ancora oggi. (Santho Iorio).

GENERE: animazione

ANNO: Francia, Lussemburgo 2018

REGIA: Alexandre Espigares

VOCE NARRANTE: Tony Servillo

DURATA: 80 min.

I film in programma in a CANAVESE nelle immagini qui sotto.

Galleria fotografica

Articoli correlati