E’ in programmazione al cinema Ambra di Valperga “Il Corriere - The Mule”, l’ultima fatica di Clint Eastwood, che torna nella doppia veste di regista e attore protagonista, dieci anni dopo “Gran Torino”. Eastwood si cala nei panni di Earl Stone, un veterano novantenne che continua a lavorare coltivando fiori, una passione per la quale ha trascurato la sua famiglia. Separato dalla moglie Mary (Dianne Wiest), poco amato dalla figlia Iris (Alison Eastwood), ha un rapporto affettuoso solo con la nipote. E’ nei guai economicamente,  anche per l’ avvento delle vendite  on line. Respinto dai familiari, per sbarcare il lunario Earl accetta un ingaggio da parte di loschi messicani per trasportare misteriosi bagagli verso il Messico in cambio di grosse somme di denaro.

Rimessosi in sesto, ritorna a coltivare i suoi amati fiori, paga le spese per il matrimonio della nipote, aiuta amici in difficoltà. Quando scopre che trasporta droga, purtroppo, non ha il coraggio di smettere e rinunciare a soldi e benessere. Ad Earl quei soldi facili piacciono. Piacciono perché così può “comprarsi” la simpatia di chi gli sta intorno; piacciono perché gli consentono di spararsi le sue ultime cartucce, concedendosi piaceri che vanno dall’auto nuova a qualche prostituta di alto bordo. Quando incontra il suo “datore di lavoro” non batte ciglio: la diffidenza iniziale, quello spaesamento, quasi imbarazzo, di chi scopre che ciò che sta per fare ha delle implicazioni morali notevoli, è già acqua passata.

A quel punto Earl è un trafficante di droga a tutti gli effetti.I viaggi verso il Messico si susseguono a ritmo crescente e il suo carico di droga diventa sempre più impegnativo, poiché il boss, Laton (Andy Garcia), ha fiducia in lui per la sua veneranda età che non desta sospetti. Le cose si complicano in seguito, quando il dinamico agente della Dea, Colin Bates (Bradley Cooper), comincia ad indagare sull’imponente traffico, in particolare dopo l’uccisione di Laton e il passaggio ai nuovi capi del cartello.

Tra vari colpi di scena, rischi e pericoli crescenti, Earl comincia a riflettere sugli errori commessi nella vita: comprende che ha trascurato la famiglia anteponendo ad essa il lavoro ed ora perfino il denaro proveniente da sporchi traffici.
Mentre trasporta un enorme carico di droga, sorvegliato da scagnozzi del cartello e inseguito da Bates, gli arriva la notizia che la moglie è malata terminale. A quel punto deve decidere, e in fretta, se tornare da lei per l’ultimo saluto, rimandando la consegna e sfidando l’ira del boss.

Dieci anni dopo il capolavoro “Gran Torino”, Eastwood non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione  di interpretare l’impunito vecchietto, che a novant’anni era diventato un efficiente corriere del cartello di El Chapo. L’ottantottenne Eastwood oltre alla genialità registica ci regala una grande interpretazione, e  la consueta scorrettezza politica: apostrofa con un cordiale “Ciao lesbica” una mascolina biker, ferma i ringraziamenti formali della famiglia di colore in panne con un “Mi fa piacere aiutare i negri”, per aggiungere un sorridente “No” alla loro replica “Siamo tutti persone”.

Il protagonista risulta essere l’alter ego del Walt Kowalski di “Gran Torino”. Infatti,  anche Earl è un reduce di guerra che però a differenza di Walt ha lasciato alle spalle il passato per sposare la leggerezza e l’ironia. Caratteristiche queste riservate esclusivamente ad amici e colleghi. E’ razzista come Kowalski:  i negri sono sempre negri,  ma lo è in modo meno collerico, più rassegnato. “The Mule”  è un road movie crepuscolare che possiede la leggerezza della grande narrazione e dove, più che le scene action, contano i momenti sentimentali di un uomo al tramonto che cerca di fare pace con se stesso e i suoi congiunti: “La famiglia è la cosa più importante. Non fate come me”. (Santho Iorio).

GENERE: Drammatico
ANNO: Usa 2018
REGIA: Clint Eastwood
ATTORI: Clint Eastwood, Bradley Cooper, Laurence Fishburne, Michael Peña, Dianne Wiest, Andy Garcia, Alison Eastwood, Taissa Farmiga, Ignacio Serricchio.
DURATA: 116 min.

I film in programma in Canavese

Cinema MARGHERITA Cuorgnè (via Ivrea 101)
“10 GIORNI SENZA MAMMA”
Sabato 16:ore 21:30
Domenica 17: ore 15:00 - 16:45 - 18:30 - 21:30   
Lunedi 18: ore  21:30 (ingresso a prezzo ridotto)
 
AMBRA 1 Valperga
“ALITA - ANGELO DELLA BATTAGLIA”
Sabato 17: ore 17:30 (2D) - 20:00 (3D) - 22:30 (2D)
Domenica 18: ore 15:00 (2D) - 17:30 (3D) - 20:00 (3D) - 22:30 (2D)    
AMBRA 2 Valperga
“THE MULE - IL CORRIERE”
Sabato 16: ore 20:00 -  22:30
Domenica 17: ore 17:30 - 20:00 - 22:30   
“DRAGON TRAINER - IL MONDO NASCOSTO”
Sabato 16: ore 17:30 (3D)
Domenica 17: ore 15:15 (2D)

Cinema BOARO Ivrea (via Palestro 86)
“DRAGON TRAINER - IL MONDO NASCOSTO”
Sabato 16 ore 16:00
Domenica 4: ore 16:00 - 18:00
“10 GIORNI SENZA MAMMA”
Sabato 16: ore 18:00 - 20:00 - 22:00
Domenica 17: ore 20:00 - 22:00
Lunedi 18: ore 20:00 - 22:00

Cinema POLITEAMA Ivrea (via Piave 3)
“GREEN BOOK”
Sabato 16: ore 20:00 - 22:30
Domenica 17: ore 16:00 - 18:30 - 21:15
Martedì 18: ore 21:15

Cinema Auditorium parrocchiale Leinì (Piazza Don Matteo Ferrero 2)
“DRAGON TRAINER - IL MONDO NASCOSTO”
Sabato 16 ore 21:00
Domenica 17: ore 16:00

Galleria fotografica

Articoli correlati