Lunga vita alla biblioteca di Agliè. Dopo il trasferimento forzato (causa spending review) l'amministrazione ha trovato una nuova sistemazione al patrimonio librario alladiese in viale Rimembranza. L'altro giorno si è concluso l'iter del trasloco, con l'installazione della nuova insegna. «La disponibilità della famiglia Bollero ha permesso che i locali, fino a qualche tempo fa occupati da un supermercato, diventassero sede della nuova biblioteca - annuncia il vicesindaco Alberto Rostagno - la famiglia Bollero, con un contratto di locazione a titolo gratuito, ha permesso all’amministrazione comunale di poter nuovamente dotare il paese di una biblioteca civica».
 
Accanto alla biblioteca il Comune ha anche riattivato il centro di aggregazione dedicato alle associazioni dei pensionati. L’insegna del supermercato, ancora presente all’esterno dei locali fino ad alcuni giorni fa, è stata sostituita con la nuova indicazione. «La realizzazione dell’insegna in legno è opera artigianale dei bravissimi cantonieri comunali - precisa Rostagno - Giacomo Meneghetti e Antonio Falvo, con la supervisione del tecnico comunale Fabrizio Truffa».  
 
 
«Nonostante le disposizioni penalizzanti per le attività comunali imposte dal governo nazionale - conclude il vicesindaco - la buona volontà, il volontariato e la generosità di tanti cittadini, hanno permesso di realizzare quel “principio di sussidiarietà”, come recita l’articolo 118 della nostra Costituzione.  Sussidiarietà che trova terreno fertile a livello periferico, non altrettanto, purtroppo, a livello centrale».

Galleria fotografica

Articoli correlati