Una via per il dottor Aldo Roletto, l'ultimo medico condotto di Agliè, e l'intitolazione del salone polifunzionale all'architetto Franco Paglia. Giornata amarcord per Agliè, quella di sabato 6 aprile, dedicata a due figure che hanno scritto importanti pagine di storia del borgo alladiese. La via, intitolata al dottor Roletto, si trova proprio nelle vicinanze dell'ormai ex salone Alladium.

Così la doppia cerimonia si è svolta prima del convegno dedicato a questi due importanti alladiesi, ricordati dalla professoressa Rosanna Tappero e dal cavalier Giovanni Rossi. Presenti, insieme al sindaco Marco Succio, oltre ai famigliari di Roletto e Paglia, anche numerosi sindaci della zona. Il primo cittadino alladiese ha ricordato il forte legame tra l'ex salone Alladium e l'architetto Paglia. Circostanza emersa anche lo scorso anno, quando venne inaugurata l’area esterna del salone di cui si era fatta carico la Iltar Italbox, con i familiari del compianto architetto.

«Vent'ann fa nacque l'idea di un salone pluriuso per Agliè - ha ricordato il primo cittadino Marco Succio durante i suoi saluti - il sindaco di allora, il nostro Walter Acquadro, si mise all’ostinata ricerca di contributi economici per poter finanziare l’opera. In questo suo ambizioso proposito gli fu subito accanto l’architetto Franco Paglia che, incoraggiandolo, gli promise che, qualora si fossero trovati i finanziamenti per costruire il salone, avrebbe regalato al Comune il progetto dell’opera». L'intitolazione ha chiuso idealmente un cerchio di riconoscenza per l'architetto Paglia da parte di tutta la comunità alladiese.

Galleria fotografica

Articoli correlati