Stesso simbolo, stesso nome della lista, stesso candidato a sindaco. Ad Agliè il primo cittadino uscente Marco Succio ha ufficializzato oggi la sua nuova candidatura. Il giovane sindaco alladiese tenterà così la strada del secondo mandato. «Il nome ed il simbolo della lista rimangono invariati, perchè invariato è lo spirito con cui affronto questa nuova sfida: credo di aver dimostrato in questi anni il mio attaccamento ad Agliè attraverso una presenza costante ed operativa che ha avuto l'unico obiettivo di ottenere la massima qualità in ogni azione posta in essere. Può apparire scontato ma non lo è: la ricerca della qualità è stata il vero motore che ha stimolato l'operato dell'amministrazione uscente. L'obiettivo continuerà ad essere quello di mantenere e migliorare passo dopo passo i servizi, i luoghi, l'appetibilità e la reputazione del nostro territorio».

Numerosi i progetti portati a termine dall'attuale amministrazione, secondo il bilancio di mandato. Tra questi va sicuramente menzionata la riapertura della biblioteca civica («Negli ultimi 5 anni sono state solo 3 le nuove biblioteche inaugurate in Piemonte, una è stata quella aperta all’interno della scuola di Agliè»), le celebrazioni del centenario della morte di Guido Gozzano, i riconoscimenti di «Comune Fiorito» e «Bandiera Arancione». «La Bandiera Arancione è la più importante qualifica a livello turistico, riconosciuta dal Touring Club dopo un’attenta e serratissima selezione - spiega Succio - basti pensare che in tutto il Piemonte, con più di 1200 comuni, solo 30 hanno raggiunto questo ambito traguardo».

Nato a Ivrea il 22 agosto del 1982, Succio ha sempre vissuto ad Agliè. «Se non era Agliè era Ivrea, dove studiavo al Cena. Se non era Ivrea era Bairo, dove mio nonno era sindaco e proprio a Bairo, seguendo la figura del nonno, sono stato contagiato dalla passione per il Canavese, ho assimilato l'amore per il territorio e la passione per l'organizzazione e l'amministrazione - spiega il sindaco alladiese - ho completato gli studi con la Laurea Magistrale in Ingegneria Edile presso il Politecnico di Torino nel 2006. Dopo la laurea ho lavorato per un anno presso il CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche, prima di dedicarmi a tempo pieno all'attività professionale di ingegnere edile che esercito a Bosconero, situazione che mi consente di tenere ben distinta e separata la mia vita professionale privata da quella di amministratore pubblico».
                                     
La sua esperienza amministrativa è iniziata nel 2009 quando è stato eletto consigliere comunale di Agliè. Nel corso della legislatura 2009-2014 ha ricoperto la carica di assessore con delega all'Urbanistica, Viabilità ed Edilizia privata. Nel 2014 la prima candidatura (vincente) alla carica di sindaco. «Le persone prima di tutto: questo è stato uno dei miei motti all’inizio dell’avventura da primo cittadino e così è stato per cinque anni. Oggi mi ripropongo agli elettori con una compagine composta da alcuni miei attuali consiglieri. Qualcuno ha deciso di non ripresentarsi, tuttavia per la profonda gratitudine e sincera amicizia che mi lega a ciascuno di loro non posso che ringraziarli per il prezioso contributo che non hanno mai fatto mancare in questi anni. Un grazie anche alle minoranze per la fattiva collaborazione dentro e fuori il consiglio». Succio presenterà la squadra giovedì 18 aprile alle ore 21 alla Cremeria Hollywood di Agliè.

Galleria fotografica

Articoli correlati