Il piano delle opere della Città Metropolitana di Torino prevede interventi importanti in tema di viabilità. E una grossa fetta di investimenti sarà destinata alle strade del Canavese, grazie all’assiduo e prezioso lavoro del consigliere della Lega Nord, Mauro Fava. «Sono soddisfatto dei risultati ottenuti, dopo il lungo e paziente lavoro dei mesi scorsi, fatto anche di numerosi sopralluoghi con i tecnici della Città Metropolitana, che mi hanno permesso di evidenziare molte criticità, sia in termini di sicurezza sia di stato disastroso del manto stradale. A cominciare dalla sp460, come tanti automobilisti canavesani purtroppo ben sanno – spiega il consigliere cuorgnatese – proprio questa arteria sarà oggetto di uno degli interventi più importanti e maggiormente richiesti dai cittadini. Finalmente, infatti, verrà realizzata la rotonda all’incrocio di borgata Vittoria, mettendo così in sicurezza questo punto, teatro di così tanti incidenti gravi, anche recentemente. I lavori sono previsti nel secondo semestre del 2018. E sempre in tema di rotonde, quest’anno verrà completata in via definitiva quella all’imbocco di Agliè, che da tempo è provvisoria».

Lo stanziamento è di 150 mila euro per la Vittoria e di 80 mila per Agliè (nella foto). La Sp460, così come molte altre strade, sarà anche oggetto di lavori di ri-asfaltatura. «Mi sono concentrato sulle arterie che necessitano di lavori più urgenti, sia per lo stato in cui versano, sia per i grandi volumi di traffico che sopportano quotidianamente – aggiunge Fava – fra le strade che saranno asfaltate ci sarà anche la provinciale da Cuorgnè fino a Borgiallo, che da qualche mese è interessata dai lavori di consolidamento dei versanti. Per quell’intervento sono stati messi a bilancio circa 300 mila euro».

Altri 400 mila saranno invece destinati per i già annunciati lavori di messa in sicurezza della strettoia di Pont Canavese, all’imbocco della provinciale per la Val Soana. «Oltre a questi interventi e alle numerose asfaltature, ho ottenuto anche 700 mila euro per il rifacimento di muretti e guard-rail nelle diverse strade – conclude – nel complesso, credo che potremo porre rimedio ad alcune tra le situazioni più emergenziali. Le strade che però necessitano di lavori sono però tantissime, anche perchè per troppo tempo, per mancanza di fondi o disinteresse degli assessori competenti, non sono stati eseguiti i dovuti lavori di manutenzione».

Galleria fotografica

Articoli correlati