Subito dopo le elezioni amministrative del 26 Maggio 2019, l’Associazione Cor et Amor, anche attraverso Quotidiano del Canavese, ha proposto alle amministrazioni locali della Provincia di Torino di riconoscere la delega alla gentilezza. Il primo Comune a cogliere la proposta è stato Rivarolo, riconoscendo la delega a Lara Schialvino. Successivamente, in occasione della Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza (22 Settembre) che ha coinvolto in tutta Italia 48.308 partecipanti, la proposta insieme al Movimento Mezzopieno, si è estesa a tutta Italia, dapprima i 170 Comuni partecipanti e in seguito tutti Comuni del nostro Paese.
 
L’assessorato alla gentilezza promuove valori e pratiche positive per favorire il benessere e la crescita sociale, contribuendo a creare il futuro in cui vivranno i bambini di oggi, occupandosi della buona educazione, del rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica, del prendersi cura di chi soffre - i malati o le persone sole, o di chi è in difficoltà - perdita del lavoro, disabili, anziani, genitori separati con figli; ad accrescere lo spirito di Comunità, oltre che favorire l’unità, a coinvolgere i propri concittadini e le associazioni in iniziative di cittadinanza attiva per il bene comune.
 
Il sindaco di Bollengo, Luigi Sergio Ricca, il sindaco di Samone, Lorenzo Poletto, e il sindaco di Quincinetto, Angelo Canale Clapetto, aderendo alla proposta delle Associazioni Cor et Amor e Mezzopieno, hanno nominato come Assessori alla Gentilezza rispettivamente Daniela Ferro, Paola Suquet ed Elena Patti. Sono cinque gli Assessori alla Gentilezza nominati nella Provincia di Torino, 48 in tutta Italia. Torino è quindi la provincia Italiana con il maggior numero di assessori alla gentilezza. E' stata ufficializzata anche l'adesione alla Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza.
 
L'Assessore alla Gentilezza é stato immaginato dall'Associazione Cor et Amor e dai bambini, come un “Supereroe”, che riesce a diffondere il benessere senza imporre autorità ma concretizzando il suo operato con semplici gesti o iniziative che possono essere gli strumenti per un cambiamento sociale positivo. Questa definizione é stata data dai bambini tramite un gioco di ruolo
della Giornata Nazionale dei giochi della Gentilezza.
 
I consiglieri della maggioranza, della minoranza o gli Assessori, possono richiedere la nomina dell’Assessore alla Gentilezza, proponendo la propria candidatura al Sindaco del Proprio Comune. La proposta di candidatura può essere presentata anche da bambini e ragazzi, per esempio con l’aiuto degli insegnanti, possono scrivere una lettera al proprio Sindaco, al proprio Presidente di Provincia/Città Metropolitana, Presidente di Regione, specificando i motivi della propria richiesta. (F.b.)

Galleria fotografica

Articoli correlati