Il sindaco di Burolo, Franco Cominetto, aderendo alla proposta dell'Associazione Cor et Amor che coordina insieme all'Associazione Mezzopieno, la Rete Nazionale degli Assessori alla Gentilezza, ha riconosciuto la delega alla gentilezza al consigliere comunale Nicoletta Ravetto. Si occuperà di buona educazione, rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica,  sensibilizzazione dei cittadini a buone prassi e comportamenti positivi. E' il settimo Assessore alla Gentilezza nominato in Canavese (dopo Rivarolo, Salerano, Samone, Quincinetto, Bollengo, Candia; il territorio in Italia col maggior numero di Assessori alla Gentilezza), il 74° in Italia. Ad oggi il Piemonte è la seconda regione col maggior numero di Assessori alla Gentilezza, ben 12, davanti la Lombardia con 14.

Subito dopo le elezioni amministrative del 26 Maggio 2019, l’Associazione Cor et Amor, per mezzo del giornale locale Quotidiano del Canavese, ha proposto alle amministrazioni locali della Provincia di Torino di riconoscere la delega alla gentilezza.

L’assessorato alla gentilezza è un incarico senza portafoglio, promuove valori e pratiche positive per favorire il benessere e la crescita sociale, contribuendo a creare il futuro in cui vivranno i bambini di oggi, occupandosi della buona educazione, del rispetto verso il prossimo e la cosa pubblica, del prendersi cura di chi soffre (es i malati, o le persone sole) o è in difficoltà (chi ha perso il lavoro, disabili, anziani, genitori separati con figli), ad accrescere lo spirito di Comunità, oltre che favorire l’unità, a coinvolgere i propri concittadini e le associazioni in iniziative di cittadinanza attiva per il bene comune.

Galleria fotografica

Articoli correlati