Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha scritto una lettera ai sindaci dei piccoli Comuni per tracciare il bilancio della sua attività di governo, ora che il partito è passato all'opposizione. «Ho messo tutto me stesso per valorizzare al meglio gli Enti locali - ha scritto Matteo Salvini - sono felice di alcuni finanziamenti ad hoc come le nuove risorse per la videosorveglianza, Spiagge Sicure, Laghi Sicuri, Scuole Sicure, fino ai fondi erogati contro il maltrattamento degli animali. Soprattutto, ho cercato di essere un interlocutore il più possibile attento e costante». La lettera è stata inviata a quasi 7500 sindaci dei Comuni sotto i 20 mila abitanti (tra cui molti nel Canavese).

«Non sono più Vicepremier e Ministro ma continuerò a lavorare in Parlamento per gli Enti locali e per il territorio. Intendo continuare la battaglia per dare sempre maggior potere, tutele e dignità ai sindaci, che guidano la comunità grazie a un preciso mandato popolare, lavorando anche per restituire competenze, legittimità ed efficienza alle Province, che in alcuni territori erano l’unico collegamento fra Comuni e resto del mondo».

«Ringrazio Matteo Salvini per l’attenzione dimostrata verso le piccole realtà Comunali - commenta il canavesano Andrea Cane, Responsabile nazionale Enti locali della Lega Piemonte - la battaglia della Lega a favore dei territori prosegue, facendosi se possibile ancor più vigorosa in Consiglio regionale per perseguire l’Autonomia del Piemonte». E il deputato eporediese del carroccio Alessandro Giglio Vigna aggiunge: «Nei mesi in cui siamo stati al Governo ci siamo impegnati molto per i nostri Comuni, dove gli altri vedono terre marginali, noi vediamo i territori, ci siamo impegnati finanziando e credendoci, dando presenza e risposte».

Galleria fotografica

Articoli correlati