Dicembre 2016: partono i lavori per la nuova caserma dei vigili del fuoco. A quasi tre anni di distanza, i pompieri del distaccamento di Castellamonte sono ancora senza casa. O meglio, continuano ad essere «ospiti» della Teknoservice (l'azienda della raccolta rifiuti) nei capannoni di strada del Ghiaro che, un tempo, erano la sede del consorzio Asa.

Cosa è succcesso in questi anni? I lavori (finanziati, tra l'altro, non solo dai Comuni della zona ma anche dalla fondazione Crt e dagli abitanti di Castellamonte) sono stati regolarmente realizzati ma, da mesi, è tutto fermo. «Manca la firma della convenzione - dice il sindaco Pasquale Mazza - e stiamo attendendo di essere ricevuti dal comandante provinciale dei vigili del fuoco». Per il momento, quindi, il tanto atteso trasloco non ci sarà. E per assurdo manca solo una firma.

Della caserma dei vigili del fuoco, su segnalazione dell'ex vicesindaco Giovanni Maddio, si è rapidamente discusso anche nel corso dell'ultimo consiglio comunale. Il sindaco Mazza ha assicurato pubblicamente che i lavori sono ormai finiti e manca pochissimo alla firma della convenzione.

Galleria fotografica

Articoli correlati