CASTELLAMONTE - I vigili del fuoco di Castellamonte hanno finalmente una nuova casa. Questa sera, venerdì 22 maggio, in Consiglio comunale, è arrivata l'approvazione dello schema di contratto di comodato gratuito tra il Comune e il Ministero dell'Interno, dipartimento dei vigili del fuoco (comando provinciale di Torino) per la concessione dell'immobile di proprietà della città lungo la provinciale per Cuorgnè. Immobile che in questi ultimi tre anni, un tassello alla volta, è stato riadattato per le esigenze del distaccamento volontari dei pompieri di Castellamonte. Finiti i lavori, non senza qualche lungaggine, mancava solo l'atto formale che è arrivato questa sera a palazzo Antonelli. La convenzione è stata approvata all'unanimità.

Una data non casuale per i vigili del fuoco della città della ceramica. Esattamente 15 anni fa, infatti, il distaccamento piangeva la scomparsa di Walter Siletto, capo dei volontari di Castellamonte. Una scomparsa improvvisa: Siletto, dopo un intervento con i colleghi, stava raccogliendo i dati di un incendio a Bairo quando venne colto da un improvviso malore. Venne trasferito d'urgenza con l'elicottero del 118 nel reparto di rianimazione di Ivrea dove, purtroppo, i medici non riuscirono a salvargli la vita. Aveva comandato i pompieri di Castellamonte per tanti anni contribuendo allo spostamento della sede in strada del Ghiaro. 

E' quindi un cerchio che idealmente si chiude perchè la nuova sede del distaccamento, nelle intenzioni dei vigili del fuoco, sarà intitolata proprio a Walter Siletto. Un modo per rendere omaggio ad una figura storica della città che i pompieri (e non solo) non hanno mai dimenticato.

Galleria fotografica

Articoli correlati