Il Movimento 5 Stelle di Castellamonte chiede il conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre. La richiesta è stata protocollata dal consigliere di minoranza Paolo Recco ed è indirizzata al sindaco Pasquale Mazza, all'assessore competente, al segretario comunale e a tutti i consiglieri di palazzo Antonelli. «Liliana Segre, reduce italiana dell’Olocausto, è stata nominata Senatrice a vita dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la cui decisione è maturata “per coltivare memoria contro razzismo, discriminazione e odio" e per aver "illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale" - si legge nella proposta del Movimento 5 Stelle - la vita della Senatrice rappresenta un esempio per le attuali e future generazioni ed è stata vicino alla nostra comunità nell’occasione del conferimento della cittadinanza onoraria al dottor Marcello Martini, con la trasmissione di una missiva di saluto e condivisione».

Secondo il Movimento 5 Stelle, «la comunità Castellamontese deve dare un segnale forte e inequivocabile per contrastare la mentalità di odio, di rifiuto e di non accoglienza che si sta diffondendo in maniera preoccupante, favorendo individui che agiscono aderendo a ideologie violente e razziste». Per questo la mozione impegna giunta e sindaco ad attivarsi per il conferimento della cittadinanza onoraria «esprimendo, con questo gesto, solidarietà per gli attacchi subiti, il ringraziamento per avere dato voce alle decine di migliaia di italiani vittime delle leggi razziali, a cui fu disconosciuta la condizione naturale di essere umani, colpevoli soltanto di essere nati, privati dei più elementari diritti, sottoposti a quella dura persecuzione che produsse la Shoah italiana, il cui esito fu la negazione della libertà personale, della dignità del corpo e dell’anima e infine della vita stessa».

Galleria fotografica

Articoli correlati