CASTELLAMONTE - Un investimento di 4 milioni di euro per ridare vita all'ex ospedale di Castellamonte. Diventerà, secondo i piani della Regione Piemonte e dell'Asl To4, una Casa di comunità e un Ospedale di comunità. La prima struttura potrà contare su una quindicina di ambulatori, punto prelievi e servizi diagnostici di base; la seconda in venti posti letto e locali per la riabilitazione destinati a ricoveri brevi e pazienti a bassa intensità di cure. Il tutto nell'ala dell'ex nosocomio che oggi è inutilizzata e dove, probabilmente, troverà posto anche il locale comitato della croce rossa. 

L'annuncio è arrivato oggi pomeriggio dal governatore regionale Alberto Ciri che, insieme al direttore dell'Asl To4, Stefano Scarpetta, ha incontrato il sindaco di Castellamonte, Pasquale Mazza, e numerosi amministratori del Canavese occidentale. «La logica è sempre quella di una sanità territoriale che deve essere garantita a tutti - ha sottolineato Cirio - sia che si abiti in centro a Torino, sia che si viva in montagna. Per fare questo dobbiamo realizzare un sistema integrato in grado di dare le giuste risposte ai cittadini. Per questo il recupero di Castellamonte si affianca all'apertura del punto di primo intervento di Cuorgnè e alla realizzazione del nuovo ospedale di Ivrea». 

Secondo il cronoprogramma dell'Asl To4, i cantieri per il recupero della struttura si concluderanno entro giugno 2026 e riguarderanno il piano terra e il primo piano dell'ala dell'ospedale oggi dismessa. «Non posso che ringraziare il governatore Cirio e il direttore Scarpetta - ha detto il sindaco Pasquale Mazza - abbiamo sostenuto per anni il potenziamento di questa struttura che è baricentrica rispetto al territorio. Nessuno, prima di questa amministrazione regionale, ci aveva dato ascolto. Anzi, per anni abbiamo visto solo chiusure e dismissioni. Certo, i fondi Pnrr fanno la differenza ma solo la caparbietà della nostra amministrazione ha fatto in modo che questi fondi venissero destinati a Castellamonte».

Galleria fotografica

Articoli correlati