L'ufficialità è arrivata solo sabato sera ma è sostanzialmente una lista annunciata quella che candida Giovanni Maddio alla poltrona di sindaco di Castellamonte. Lista che sarà diretta espressione della maggioranza uscente e che, ai Tre Re, è stata «benedetta» proprio dall'attuale primo cittadino, Paolo Mascheroni. «Il primo grande segnale è che la gente c'è ed è molto numerosa - ha detto il sindaco che chiuderà la sua esperienza amministrativa dopo due mandati di fila - questa lista è un bellissimo connubio tra giovani ed esperienza. Giovani che devono crescere per il bene del paese. Un grazie per l'impegno che ci mettete e un grosso grazie alla mia squadra con la quale abbiamo lavorato in questi anni».
 
«Per la nostra terra, per la nostra città», il nome della lista, racchiude gli intenti del gruppo guidato da Maddio che, contemporaneamente, ha presentato il simbolo e l'intera lista dei candidati al consiglio comunale. «Oggi ho partecipato all'inaugurazione della Fiera del Canavese - ha detto Maddio - penso che Castellamonte non debba tenersi indietro rispetto a Rivarolo. Dobbiamo essere propositivi. Ecco perchè questa lista è formata da un nuovo gruppo con nuove idee. Nuovo gruppo che dovrà mescolarsi a chi ha già fatto esperienza mettendo in campo la propria voglia di fare. Abbiamo pensato a un programma fatto su cose utili per paese. Non grandi opere ma interventi utili alla città per crescere». 
 
Tra i candidati c'è anche Nella Falletti dopo gli screzi con lo stesso Maddio che l'avevano relegata per mesi ai margini della giunta. «Nonostante gli anni l'entusiasmo è sempre quello. Un ringraziamento va a Paolo per quello che ha fatto in questi anni. In questi anni possiamo avere avuto degli scontri ma è normale, succede in tutte le famigòlie. L'interesse comune è quello di creare qualcosa di positivo: abbiamo tenuto duro e abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare».

Galleria fotografica

Articoli correlati