Di solito gli studenti protestano per le aule fredde. A Castellamonte, invece, c'è troppo caldo alle scuole medie. I ragazzi della Cresto scrivono al sindaco Pasquale Mazza per far abbassare le temperature. Non essendoci le termovalvole, infatti, i termosifoni nelle aule non possono essere spenti e i ragazzi, specie quelli del primo piano, fanno la sauna. Oltretutto nelle ultime settimane si è anche verificato un guasto alla centralina che diffonde il calore dalla rete del teleriscaldamento della scuola. I problemi si sono quindi sommati fino a convincere i ragazzi ad avvisare il Comune del problema.

La lettera, firmata da decine di studenti, è stata consegnata lunedì in municipio. «Egregio signor sindaco, siamo i ragazzi che frequentano la scuola media Cresto nelle classi del primo piano (purtroppo). Le scriviamo questa lettera per renderla partecipe del problema del riscaldamento eccessivo. Infatti al mattino, sedie, banchi, libri e tutti gli oggetti lasciati in aula sono caldissimi e l'aria è irrespirabile se non si spalancano le finestre. Cerchiamo di vestirci in modo leggero ma anche con le t-shirt sudiamo abbondantemente e troviamo molto difficile concentrarci durante le lezioni». Per abbassare le temperature spesso i ragazzi hanno fatto lezione con porte e finestre spalancate: «Stando sei ore in corrente d'aria, molti di noi continuano ad ammalarsi. Abbiamo provato a chiudere i termosifoni ma non ci riusciamo perché mancano le termovalvole. Ci interroghiamo anche sull'inutile spreco di denaro pubblico e sull'aumento dell'inquinamento ambientale. Sperando in un rapido intervento, per averci prestato attenzione le porgiamo cordiali saluti».

Da palazzo Antonelli confermano che i lavori per la centralina sono imminenti. «Ringraziamo gli studenti della scuola media Cresto per la sensibilità dimostrata su tematiche importanti, come quelle del risparmio energetico e della lotta all'inquinamento ambientale – dice il sindaco, Pasquale Mazza – quella da loro evidenziata è una criticità presente da molti anni alle medie. Per tutte le scuole abbiamo già chiesto e ottenuto i preventivi per l'installazione di nuove valvole termostatiche. Compatibilmente con la disponibilità economica delle casse comunali, andremo a realizzare gli interventi in ogni plesso scolastico». Per il Comune sono previsti benefici in termini economici e per gli studenti, finalmente, temperature umane.

Galleria fotografica

Articoli correlati