Alla scuola media Cresto di Castellamonte è recentemente partito il progetto di sensibilizzazione sul bullismo e il cyberbullismo. Lo scopo del progetto è quello di creare un punto di partenza per combattere un fenomeno negativo dando informazioni ragazzi, ma anche i genitori, su quelli che sono i rischi della rete rispetto a comportamenti o atteggiamenti che possono dare fastidio, che umiliano, che fanno male ai più giovani, e al contempo di sensibilizzare gli studenti sui reati più o meno gravi in cui si può incorrere a seguito di comportamenti troppo spesso giudicati scherzosi o un modo per mettersi in mostra.

Le istituzioni possono fare molto. Ecco perché l'amministrazione, nelle persone dell'assessore all'istruzione Chiara Faletto e del sindaco Pasquale Mazza, hanno accettato di finanziare il progetto «Soci@lmedia» proposto dall'istituto comprensivo che prevede inizialmente degli incontri con le forze dell'ordine ma anche un progetto teatrale che a fine anno si concretizzerà in uno spettacolo vero e proprio per le famiglie.

L'amministrazione ha anche sostenuto il progetto dello sportello d'ascolto «Star bene a scuola» per permettere agli studenti, alle famiglie e agli insegnanti che ne hanno necessità, di poter usufruire di un primo sostegno psicologico. «Siamo intenzionati a continuare su questa linea di idee - fanno sapere da palazzo Antonelli - e restiamo pienamente disponibili per collaborare a future progettualità per il bene di tutti gli studenti castellamontesi».

Galleria fotografica

Articoli correlati