Riceviamo e pubblichiamo questa lettera scritta da Mauro Durbano, vicesindaco di Ceresole Reale a nome di tutta l'amministrazione comunale.

«Dopo le importanti nevicate avvenute nei giorni di sabato e domenica, ora la situazione è tornata sotto controllo. La strada provinciale è stata riaperta fino a località Chiapili inferiore e l’elettricità è stata ripristinata. Rimangono in funzione due generatori a gasolio che danno elettricità al paese in attesa della riparazione del guasto sulla linea. Grossi problemi si sono verificati per l’assenza di elettricità che da sabato si è prolungata, totalmente per la frazione Villa, e a tratti per il resto del paese fino a martedì sera. Questa mancanza di elettricità ha creato numerose problematiche e danni per gli abitanti con elettrodomestici, caldaie e generatori fuori uso dai continui sbalzi sulla linea. Per questo il Comune si è messo a disposizione per ricevere e raccogliere tutte le richieste di risarcimento danni per poi trasmetterle all’ente gestore del servizio.

Nei prossimi giorni verrà chiesto un incontro con la dirigenza del gestore del servizio elettrico al fine di valutare insieme come risolvere alla radice le carenze che hanno portato a questa interruzione di un servizio pubblico fondamentale come l’elettricità, con tutte le conseguenze che ciò ha comportato: interruzione del segnale telefonico con conseguente impossibilità anche di chiamare i soccorsi, impossibilità di avviare stufe e caldaie a pellet, danni per gli esercenti che hanno visto deteriorarsi le scorte di carne e viveri nei congelatori, elettrodomestici irrimediabilmente compromessi dai continui sbalzi di tensione sulla linea elettrica.

In questi giorni di grandi difficoltà per Ceresole, in cui si è lavorato molto e dormito poco, non dobbiamo però dimenticare chi ha messo tutto se stesso per gestire e risolvere i problemi che si presentavano. Il ringraziamento va a tutti i dipendenti comunali, Romano, Luca, Mirco e Cristina, che non hanno lesinato impegno e ore di lavoro per mettersi al sevizio della collettività; i componenti della Commissione Valanghe, Guido, sempre presente a monitorare la situazione, Diego e Raffaella per la grande collaborazione fornita; i guardiani della diga di Ceresole, Graziano ed Elio, per il supporto dato alle comunicazioni e per l’aiuto fornito ad Enel nel ripristinare il servizio;

Stefano che ha lavorato per rendere percorribili le strade comunali; Roberto che ha reso percorribile l’accesso alla diga e sgomberato dalla neve lo spazio in cui è stato depositato il generatore; i cantonieri di Città Metropolitana, Mario, Fabio e Marco per l’ottimo e celere lavoro di pulizia e riapertura della strada provinciale e tutti i ragazzi di Enel che hanno lavorato senza sosta per ripristinare il servizio. E' solo grazie al loro impegno e alla loro dedizione se la situazione è tornata sotto controllo».

Galleria fotografica

Articoli correlati