A seguito degli eventi alluvionali di ottobre e di novembre 2019 la Regone Piemonte ha predisposto dei moduli per la ricognizione dei danni causati ai privati e alle attvità commerciali. I moduli devono essere consegnati al Comune entro e non oltre il 20 gennaio 2010 in quanto il comune deve trasmetterli alla Regione entro il 31 gennaio. I danni oggetto della ricognizione sono relativi ai danni al patrimonio edilizio privato (Modulo B1) e ai danni alle attività economiche e produttive (Modulo C1 e Modulo C1_Agricoltura). Sul sito internet del Comune è possibile scaricare entrambi i moduli da consegnare in municipio per far partire le pratiche.

«Le prime misure di immediato sostegno al tessuto sociale sono nei confronti dei nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa risulti compromessa, nel limite massimo di 5mila euro - fanno sapere dalla Regione - tali fondi verranno stanziati in una successiva fase dal Consiglio dei Ministri, a ricognizione avvenuta». Per le aziende, invece, si tratta di una domanda di contributo per l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive, «sulla base di apposita relazione tecnica contenente la descrizione delle spese a tal fine necessarie, nel limite di 20mila euro quale limite massimo di contributo assegnabile ad ogni singola attività economica e produttiva».

Galleria fotografica

Articoli correlati