Coldiretti Torino annuncia l'arrivo di due progetti di valorizzazione di alcune varietà di antichi grani locali: la Filiera del grano della collina Chivassese e la Filiera della farina di Stupinigi. I progetti sono stati presentati in occasione del "Word pasta day", festeggiato in tutto il mondo il 25 ottobre. Il fine è produrre farina utilizzata per prodotti genuini e tradizionali, in linea con il crescente interesse per la pasta 100% italiana e di qualità.

Questo ritorno alla tradizione, emerso da analisi Coldiretti sulla base di dati di Consorzi Agrari d'Italia e Sis, riguarda anche il Piemonte, dove la passione per la coltivazione dei cereali è in costante aumento anche da parte dei giovani imprenditori. Fabrizio Galliati, presidente di Coldiretti Torino, spiega: «Coldiretti e il Molino di Casalborgone hanno siglato un accordo per dare vita alla Filiera del grano della collina Chivassese. L’obiettivo è valorizzare la cerealicoltura e le attività di trasformazione nell’area che comprende i comuni di Brozolo, Brusasco, Casalborgone, Castagneto Po, Cavagnolo, Lauriano, Monteu da Po, Rivalba, San Raffaele Cimena, San Sebastiano Po, Sciolze e Verrua Savoia. Coldiretti Torino e il Molino di Casalborgone hanno coinvolto nel progetto anche i panificatori e gli utilizzatori professionali delle farine prodotte dalla filiera».

Michele Mellano, direttore Coldiretti Torino, aggiunge: «Obiettivo del Progetto della Filiera della Farina di Stupinigi è produrre pane di qualità a lievitazione naturale con pasta madre utilizzando farina di grano tenero, coltivato nei campi di Stupinigi. Il progetto vede lavorare in sinergia: l’Associazione Stupinigi è…, l’Ente Parco, Coldiretti Torino, il Consorzio Agrario di Piobesi Torinese che ha svolto la funzione di centro di stoccaggio del frumento, il Molino Roccati di Candia Canavese, che macina la granella con mulini a pietra e la cooperativa Articolo 4, che gestisce il Forno Panacea a Torino dove viene prodotto il pane. È stata avviata anche una sperimentazione parallela che vede la coltivazione di varietà antiche di grano, in particolare Terminillo e Autonomia». (G.g.)

Galleria fotografica

Articoli correlati