Galleria fotografica

CHIVASSO - Oggi, lunedì 5 febbraio 2024, alla pediatria dell’ospedale di Chivasso si è svolta la consegna ufficiale di un ecografo donato da Giuseppe Garabello in memoria del figlio Massimo, «un figlio e ragazzo speciale».

«Si tratta di un apparecchio di alta qualità, che permette ai pediatri di compiere una serie di accertamenti integrativi alla valutazione clinica tradizionale in un ampio range di situazioni - spiega il dottor Fabio Stefano Timeus, direttore della pediatria Chivasso - Situazioni che vanno dall’ecografia cerebrale nel neonato all'ecografia delle anche, all’ecografia polmonare  e alla ricerca di accessi venosi. L'ecografia “point of care" rappresenta la moderna evoluzione dell'approccio clinico al paziente e si integra perfettamente con la già presente ottima attività della Radiologia».

Un ringraziamento sincero è stato espresso dalla direzione generale dell’Azienda e dagli operatori della pediatria Chivasso a Giuseppe Garabello, che pur nell’immenso dolore per la perdita del giovane figlio, e proprio nel ricordo di Massimo, ha compiuto uno splendido gesto di solidarietà e generosità a vantaggio dei più piccoli.