CIRIE' - L’amministrazione comunale prosegue nelle sue iniziative a sostegno delle attività produttive ciriacesi, finalmente in fase di riapertura dopo il pesante e prolungato lockdown. Le associazioni di categoria sono state coinvolte dall’Amministrazione comunale, e dall’Assessore alle attività produttive Alessandro Pugliesi in particolare, per ragionare insieme sulle misure più mirate. In questo ambito, è stato istituito un tavolo di lavoro con i ristoratori  - una delle categorie più penalizzate dal lockdown e dalle pesanti prescrizioni per la ripartenza in fase 2 - per il recepimento della normativa e per accompagnarli nelle riaperture, uniformando così le procedure.

È stata anche predisposta una cartellonistica di cui tutti si doteranno e che riportiamo in allegato, in modo da dare un’informazione omogenea per tutte le attività: un altro modo per dimostrare che la ripresa viene affrontata in modo coordinato, mettendo a fattor comune potenzialità ed esperienza di ognuno, con l’amministrazione comunale schierata a fianco di imprenditori e cittadini nell’individuazione e nell’attuazione di azioni il più possibile efficaci e snelle.

Tra le  più importanti misure definite, una riguarda l’occupazione di suolo pubblico con dehors: il Comune di Ciriè, sfruttando appieno le aperture offerte dal “Decreto rilancio”, provvederà a esentare dalla Tosap (tassa comunale per l’occupazione del suolo pubblico) oltre ai ristoratori, anche le altre imprese di esercizi di vicinato e artigianato di servizio, per il periodo compreso tra il 1 maggio e il 31 ottobre 2020. Lo sgravio riguarderà sia i dehors già autorizzati che quelli che verranno richiesti in nuovi spazi, sia in ampliamento che ex novo. Saranno messe a disposizione a titolo gratuito alcune aree pubbliche ora destinate al transito pedonale e alla sosta, con soluzioni anche inedite, in vie, piazze, nel viale della stazione, da utilizzare come spazio di somministrazione per bar e ristoranti, ma anche come spazio di vendita ed esposizione per negozi. Gli operatori interessati possono utilizzare l’apposita modulistica con procedura molto semplificata e consultare il vademecum, facendo riferimento per ogni esigenza al team comunale di supporto alla ripresa (tel. 0119218664 supportoperlaripresa@comune.cirie.to.it).

In via straordinaria e sperimentale, l’amministrazione comunale ha inoltre disposto la sospensione del transito veicolare in via Vittorio Emanuele II nei giorni di domenica 24 e 31 maggio, dalle 14.00 alle 20, per favorire l’accesso dei visitatori nel rispetto delle prescrizioni di sicurezza, in coincidenza dei primi giorni festivi di riapertura di tutti gli esercizi.

Galleria fotografica

Articoli correlati