Dopo il successo del flash mob di sabato 2 febbraio a Castellamonte per protestare contro le disumanità verso chi emigra ed il decreto sicurezza, la sezione di Libera di Cuorgnè insieme ai circoli dell'Alto Canavese e con l'adesione di sindacati, partiti politici di sinistra, Anpi e numerose associazioni che si sono occupate in questi anni della gestione del fenomeno migratorio, organizzano un nuovo incontro sabato 2 marzo a Cuorgnè in piazza Boetto, dalle 14.30 alle 16.

«I partecipanti sono invitati ad indossare qualcosa di rosso - spiegano i promotori dell'iniziativa - ci ritroveremo a Cuorgnè con tutti quei cittadini che decidono di resistere alle scelte inumane e dannose». Aderiscono all'iniziativa con Libera Cuorgnè, i circoli Pd di Castellamonte, Cuorgnè e Valle Sacra, Anpi Alto Canavese, Sinistra Italiana Canavese, Liberi e Uguali, Cgil Cuorgnè e Castellamonte, Cisl, Uil, Comitato canavesano per la Costituzione, Mastropietro Cuorgnè, Coop Gt, associazione culturale Due Fiumi di Pont Canavese, Donne per la Valle Sacra, associazione "Con altri occhi" Valperga, centro Sprar di Chiesanuova, l'Allea di Rivarolo Canavese.

Galleria fotografica

Articoli correlati