Dopo le accuse del deputato Pd Francesca Bonomo (link sotto) arrivano puntuali le repliche sull'appuntamento pubblico di Cuorgnè dove ieri sera, giovedì 4 aprile, è stato ospite Alberto Cirio, eurodeputato e candidato presidente alle prossime regionali per il centrodestra. «Ci tengo a precisare che l’incontro di Cuorgnè sui fondi europei era stato organizzato ben prima che venisse annunciata la candidatura di Cirio a governatore del Piemonte ed i temi trattati sono stati strettamente tecnici, come ben sanno i tanti partecipanti - dice il sindaco di Rivara, Gianluca Quarelli - il Canavese ha un bisogno disperato di investimenti e l’accesso ai fondi europei è ancora troppo difficile per i nostri cittadini. Invito l’onorevole Bonomo a riflettere su questo e sugli altri problemi reali della nostra terra prima di lanciarsi nell’ennesima inutile polemica elettorale».

Sdrammatizza con un pizzico di ironia il sindaco di Cuorgnè, Beppe Pezzetto: «Non ho nessuna intenzione di farmi trascinare nell’ennesima polemica elettorale, non essendo, tra le altre cose candidato a nulla. Giusto per chiarire, e possono testimoniarlo i molti imprenditori presenti all’incontro di ieri sera, si è parlato delle opportunità dei finanziamenti europei e non di politica elettorale, l’evento era stato comunque richiesto ed organizzato da tempo e segue già altri incontri recentemente svolti sul territorio».

Pezzetto che è già finito nelle polemiche elettorali altrui: «Recentemente sono stato attaccato dal centro destra per una foto con Bonomo-Rostagno, adesso polemica di Bonomo (Partito Democratico) per incontro, foto inclusa, con Cirio-Quarelli... mi domando se il problema non stia nel fatto che vengo male in foto. E per par condicio di recente, a Belmonte, ero in foto anche con il vicesindaco della Città Metropolitana, Marco Marocco, Cinque stelle».

Galleria fotografica

Articoli correlati