Già alcuni anni fa il Comune di Cuorgnè si era fatto promotore per la stipula di un accordo di collaborazione con le realtà che ospitavano rifugiati e richiedenti asilo in città. Il progetto è continuato nel corso degli anni. «Abbiamo rinnovato quell’esempio positivo di collaborazione - sottolinea l’assessore alle politiche sociali Lino Giacoma Rosa - grazie alla cooperativa GT abbiamo portato a termine un progetto di collaborazione attiva e gratuita con tre rifugiati i quali ben volentieri intendono cooperare per sdebitarsi di quanto la comunità offre loro». Nel caso specifico, insieme ai cantonieri del Comune, i richiedenti asilo hanno ripulito le strade del cimitero di Cuorgné e Salto e stanno collaborando fattivamente su altre azioni di salvaguardia del patrimonio ambientale, in particolare di fronte alla Manifattura dove la manutenzione delle aree verdi ha portato alla luce un quantitativo impressionante di spazzatura. «Stiamo stipulando l’accordo anche con le altre cooperative presenti sul territorio comunale - aggiunge l'assessore - così da poter coinvolgere nei diversi progetti a supporto della collettività più soggetti».

Galleria fotografica

Articoli correlati