CUORGNE' - Trovati i medici per il pronto soccorso di Cuorgnè ma, per il momento, il reparto ancora non apre. E' il riassunto della deliberazione dell'Asl To4 che ha aggiudicato il servizio del pronto soccorso di Cuorgnè a una ditta esterna, in questo caso la Air Medical di Caselle.   

L'azienda sanitaria ha affidato il servizio per un anno (costo 1,2 milioni di euro) senza specificare la data di riapertura. Anzi, nella deliberazione c'è giusto la puntualizzazione dell'Asl che "differisce l’attivazione del servizio al realizzarsi delle condizioni clinico-organizzative necessarie". Ovvero: i medici ora ci sono ma manca il resto. Come, ad esempio, la sala gessi. Problema già noto ma che, evidentemente, non è stato possibile risolvere in questi mesi.

Ci sarà da aspettare ancora: a fine ottobre saranno due anni esatti dalla chiusura del pronto soccorso a causa del covid. Per il servizio di Cuorgnè la Air Medical metterà a disposizione venti medici che, secondo la valutazione della commissione che ha dato il via libera all'esternalizzazione del servizio, garantiranno un'ottima copertura in base al fabbisogno previsto dal disciplinare di gara. Si è fatto un passo avanti verso la riapertura. Ora non resta che attendere una data.

Galleria fotografica

Articoli correlati