I decreti Ministeriali emanati dal Ministro Minniti prima e dal Ministro Salvini poi, hanno richiesto un adeguamento del Regolamento di Polizia urbana cittadino in materia di sicurezza urbana e di sicurezza pubblica il cui ultimo aggiornamento risaliva al 2002. «In accordo con il comandante della polizia locale, Linuccia Amore, che ringrazio così come ringrazio tutti gli agenti, e a seguito di attente analisi e monitoraggio del territorio oltre ad esigenze segnalate dalla cittadinanza, abbiamo modulato l’adeguamento del Regolamento calandolo nella nostra realtà cittadina», dice il neo assessore Carmelo Russo.

«Sono disposizioni che hanno come finalità una maggiore educazione e rispetto delle fascia più deboli, penso al divieto di fumare, a tutela delle categorie vulnerabili, quali donne in stato di gravidanza, lattanti e bambini fino ai 12 anni di età, nei giardinetti pubblici, o al contrasto dell’abuso di alcolici, altri indirizzati ad un maggiore senso di sicurezza. Certamente con un maggior senso di responsabilità e collaborazione dei cittadini il tutto risulterà più efficace».

In sintesi questi gli adeguamenti al Regolamento:
 al Capo VI – Quiete Pubblica si aggiungono nr. 4 articoli rubricati nel modo seguente:
 art. 49 bis “tutela della tranquillità”;
 art. 49 ter “Divieto di accattonaggio”;
 art. 49 ter” contrasto all’abuso di alcolici” ; art. 49 quinquies” Divieto di esporsi, celando il proprio volto, in luoghi pubblici o aperti al pubblico” riprendendo quanto già previsto dall’art. 85 del Tulps al fine di essere identificabili.
 
Inoltre, viene introdotto all’art. 38, lettera h) il divieto di fumare, a tutela delle categorie vulnerabili, quali donne in stato di gravidanza, lattanti e bambini fino ai 12 anni di età, nei giardinetti pubblici. Per dare maggiore fattività alle modifiche sopramenzionate sono state individuate una serie di aree di particolare rilievo sociale, culturale, storico, paesaggistico e commerciali, quali: via Arduino e piazzette limitrofe, piazza Morgando, piazza Risorgimento, piazza Martiri della Libertà, via Ivrea, via Torino, piazzale Ponte Vecchio, via Brigate Partigiane, via XXIV Maggio.

Galleria fotografica

Articoli correlati