Dal 26 novembre al 31 dicembre lo sport fa squadra con la tecnologia per aiutare i ragazzi di alcune delle zone più degradate dell’Africa. Dreamstiny è la campagna solidale promossa dall’azienda italiana di software Incomedia, con sede a Ivrea, per accendere 5 piccoli sogni e offrire un destino più grande ad alcuni dei giovani atleti che Slums Dunk coinvolge per le proprie attività sportive a Mathare in Kenya.

Parte del ricavato verrà devoluto per l’assegnazione di 5 borse di studio per meriti sportivi a 5 giovani atleti, che avranno così modo di accedere alle scuole secondarie e proseguire gli studi. «Slums Dunk è il nostro modo di ringraziare lo sport per quello che ha creato nella nostra vita. È amore, crescita e opportunità - racconta Bruno Cerella, che insieme a Tommaso Marino e Michele Carrea è socio fondatore di Slums Dunk e giocatore di basket professionista - a Mathare, la baraccopoli di 100 mila abitanti dove abbiamo iniziato le nostre attività, non esiste la scuola secondaria e molti ragazzi non hanno la possibilità di studiare. Dal 2011 a oggi grazie all’aiuto di tutte le realtà e le persone che ci sostengono, oltre 20 bambini coinvolti nelle attività di Slums Dunk hanno ottenuto una borsa di studio e hanno potuto proseguire gli studi».

Dal sito ufficiale www.dreamstiny.com, dal 26 novembre al 31 dicembre, sarà possibile sostenere la campagna e restare aggiornati sugli obiettivi raggiunti. Per la raccolta fondi Incomedia mette a disposizione come idee solidali i suoi programmi WebSite X5 Evolution e Professional per la creazione di siti internet professionali in pochi passi. Per ogni idea solidale acquistata su dreamstiny.com entro il 31 dicembre, verranno devoluti 5 euro che andranno a sostenere le borse di studio destinate ai ragazzi seguiti da Slums Dunk in Africa.

Dal sito si potrà anche lasciare una dedica personale per testimoniare il valore che lo sport ha nella propria vita. Le dediche verranno raccolte sotto l’hashtag #basket4dreamstiny e diffuse sui canali social di Incomedia e dei protagonisti del progetto. Le attività social toccheranno anche i palazzetti e i tifosi di alcune società di pallacanestro della Serie A, a partire dalla Pallacanestro Biella. Le dediche più emozionanti di chi avrà partecipato alla raccolta su dreamstiny.com verranno proiettate durante le partite in calendario a dicembre e a conclusione della campagna i 5 autori delle dediche più belle potranno conoscere dal vivo i fondatori di Slums Dunk. (G.g.)

Galleria fotografica

Articoli correlati