Scontro frontale tra «Alleanza per Rivarolo» e il Partito Democratico in vista delle prossime elezioni amministrative. Guido Novaria, promotore dell'alleanza, chiede al Pd e al segretario locale, Simona Randaccio, che fine abbiano fatto le primarie del centrosinistra, auspicate, più di un anno fa, dallo stesso segretario del Pd. Il partito ha deciso di appoggiare la candidatura a sindaco di Alberto Rostagno. E proprio ad Alberto Rostagno, «Alleanza per Rivarolo» ha chiesto di misurarsi alle primarie che, secondo il gruppo, potrebbero ancora avere un senso. 
 
«La consultazione potrebbe avvenire in tempi rapidissimi - fanno sapere da Alleanza per Rivarolo - ad esempio domenica 16 febbraio, in concomitanza con le  la scelta del segretario regionale Pd».
 
Alleanza per Rivarolo ricorda le parole del segretario Randaccio: «Le primarie sono un ottimo esercizio di democrazia che può essere utilizzato anche in una realtà come quella di Rivarolo. Auspicabile anche per evitare l’eccessiva frammentazione delle liste che, a Castellamonte, ha indirizzato il voto verso il centrodestra». (La Stampa del 12 dicembre del 2012).
 
«Una consultazione poi dimenticata visto che sulle primarie a Rivarolo è calato inspiegabilmente il silenzio. Alberto Rostagno è stato designato da un non ben definito comitato elettorale (comunque formato da pochissime persone) di cui la segretaria  Pd Randaccio sarebbe però parte integrante».
 
Non tarderanno, ovviamente, le reazioni. La proposta di «Alleanza per Rivarolo» conferma il clima di generale fermento che riguarda le amministrative di Rivarolo. Con il centrosinistra che, a quanto pare, finirà ancora una volta per correre diviso.
 

Galleria fotografica

Articoli correlati