La lista civica «Cambia Leini con noi» si presenterà da sola alle prossime elezioni comunali. Nessun accordo con “Progetto Leini”, tantomeno con il centrodestra.  Lo ha reso noto Renato Pittalis (nella foto), già candidato sindaco e consigliere d’opposizione: «Nelle ultime settimane - spiega - abbiamo incontrato gli esponenti delle altre forze politiche per verificare se esistevano i presupposti di un accordo. Alla fine, però, la nostra scelta è stata quella di procedere sul nostro cammino. Una scelta fatta in coerenza con la nostra storia che non rifiuta il dialogo con nessuno ma risponde solo ai cittadini e alle loro esigenze, ribadendo l’indipendenza da ideologie e logiche partitiche. E’ nostra intenzione proseguire il lavoro portato avanti in questi cinque anni di opposizione finalizzato ad un cambiamento vero».

C’è ancora riserbo sul candidato a sindaco. «Siamo rammaricati per il mancato accordo con “Cambia Leini” - dice Gianfranco Brugiafreddo, consigliere di “Progetto per Leini - ci abbiamo provato fino all’ultimo. Sono sicuro che se ci fossimo alleati avremmo potuto vincere le elezioni al primo turno e fare il bene del paese ma rispettiamo la decisione dei nostri interlocutori. Confidiamo comunque nella possibilità che il dialogo possa continuare in futuro al di là delle vicende elettorali. Purtroppo questa frammentazione porterà sicuramente al ballottaggio. Un’ipotesi che avrei scongiurato perché non favorisce la partecipazione dei cittadini: cinque anni fa ha votato solo il 58% degli aventi diritto. Noi siamo comunque pronti. Nei prossimi giorni apriremo la sede elettorale e annunceremo il nostro candidato a sindaco (si fanno i nomi di Antonella Emina e Francesco Faccilongo ndr».

Indispettito il commento di Alberto Guglielmini, esponente della Lega: «E’ inaccettabile che la pregiudiziale, per la chiusura di un accordo, sia la presenza o meno dei simboli di partito. Noi non rinunciamo alla nostra identità. La  Costituzione riconosce  proprio ai partiti la funzione di facilitare la partecipazione dei cittadini alle scelte politiche. Noi non siamo infetti! Prendiamo atto della decisione di “Cambia Leini con noi” e andiamo avanti per la nostra strada. Il centrodestra si presenterà  in coalizione con la lista civica di Mauro Perino, che ha al suo interno esponenti che hanno fatto parte delle precedenti amministrazioni e a cui non fa schifo apparentarsi con i partiti».

In questo scenario, salgono a cinque i candidati sindaco che parteciperanno alla prossima tornata elettorale. Oltre al sindaco uscente Gabriella Leone e ad Andrea Napolitano del M5S, si aggiungeranno quelli di “Cambia Leini con noi”, “Progetto Leini” e uno per la coalizione di centrodestra: Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. (S.i.)

Galleria fotografica

Articoli correlati