La composizione del nuovo consiglio regionale vedrà canavesani in maggioranza e in opposizione. I dati non sono ancora definitivi ma ce l'hanno fatta, nella Lega, l'ex assessore di Rivarolo Canavese, Claudio Leone, e l'attuale assessore del Comune di Cuorgnè, Mauro Fava. 2752 preferenze per il primo, 2476 per il secondo. Entrambi entrano senza problemi a palazzo Lascaris visto il grande risultato della Lega che a Torino e provincia ha superato il 31% totale trainando Alberto Cirio alla vittoria. Eletto anche Gianluca Gavazza con 1955 voti. Fuori Balzola e Giorgis (Ivrea e Locana).

In Forza Italia fuori l'ex sindaco di Rivara, Gianluca Quarelli (911 preferenze), il presidente del consiglio comunale di Ivrea Diego Borla (396) e il sindaco di Montalenghe Valerio Camillo Grosso (97). In maggioranza c'è anche Andrea Cane, ex consigliere comunale di Ingria, che era nel listino di Cirio.

All'opposizione entrano Mauro Salizzoni, consigliere comunale di Ivrea, mister preferenza con oltre 18mila voti, e l'ex sindaco di Cossano Canavese, Alberto Avetta con 5338 voti. I dati non sono ancora definitivi perchè al conteggio del Ministero mancano ancora due sezioni da scrutinare.

A Palazzo Lascaris siederanno 33 consiglieri di centrodestra, compreso il presidente, 13 di centrosinistra e 5 del Movimento 5 stelle.
Per la maggioranza i leghisti saranno 17 (2 da Alessandria, 1 da Asti, 1 da Biella, 2 da Cuneo, 2 da Novara, 7 da Torino, 1 dal Vco, 1 da Vercelli); Forza Italia avrà 3 consiglieri (1 da Cuneo, 2 da Torino), 2 Fratelli d’Italia (1 da Cuneo, 1 da Torino). A questi 22 vanno aggiunti i 10 del listino e il Presidente.
Per il centrosinistra, al Partito democratico vanno 9 seggi (1 Alessandria, 1 Cuneo, 1 Novara, 6 Torino); tutti eletti a Torino gli altri consiglieri, 1di Più Europa, 1 Chiamparino pe il Piemonte, 1 Leu, 1 Moderati).
I rappresentanti dei M5s, invece, arriveranno 1 da Alessandria, 1 da Cuneo e 3 da Torino.

Galleria fotografica

Articoli correlati