1-1, palla al centro. Si gioca (anche) sul web la partita elettorale di Rivarolo. Così, proprio nel giorno in cui ottiene l'investitura definitiva dal Pd che respinge l'idea delle primarie, Alberto Rostagno lancia in anteprima il suo sito internet ufficiale. E' il primo sito dei candidati per le amministrative rivarolesi. 1-1 dicevamo: Rostagno risponde così all'assalto su Facebook del principale rivale, Martino Zucco Chinà (espressione della passata amministrazione Bertot) che, proprio alla sua pagina personale sul social network, aveva affidato il lancio in anteprima del simbolo della lista "Riparolium".

Sul sito di Rostagno, per ora, il simbolo non c'è. Ma è già possibile scrivere al candidato a sindaco e leggere la sua biografia. Un sito ovviamente parziale, come parziali sono i contenuti. Non c'è il programma e, per il momento, si parla solo della centrale a biomassa del Vallesusa. Argomento scottante, non c'è dubbio, ma che non potrà essere fondante della campagna elettorale. Almeno non dopo due anni di commissariamento della città.

«A che serve avere le mani pulite se poi si tengono in tasca?» lo slogan (non originale, ovviamente) coniato da Rostagno per il lancio del sito. Ora non resta che attendere la risposta web degli altri candidati. Risposta che non tarderà ad arrivare.

Il sito di Rostagno: www.albertorostagno.it

 

Galleria fotografica

Articoli correlati