Mattinata nelle scuole di Favria a parlare di bullismo e cyberbullismo per il sindaco Vittorio Bellone accompagnato dal personale della polizia del commissariato di Ivrea. Gli incontri con gli studenti sono serviti a fornire alcuni strumenti per combattere questo pericoloso fenomeno. Il progetto, promosso e sostenuto dalla scuola media di Favria, è stato accolto con favore anche dagli studenti, pronti a confrontarsi con questi problemi che, ormai da tempo, fanno parte dell'attualità.

«Oggi più che mai dobbiamo salvaguardare i nostri ragazzi così vicini alle nuove tecnologie, fonte di conoscenza ma se non utilizzate correttamente anche causa di problemi - spiega il primo cittadino di Favria - grazie alle forze dell’ordine che si adoperano per contrastare il fenomeno e sostengono i ragazzi».

Da anni, la polizia, in collaborazione con le direzioni didattiche e i Comuni, promuove incontri nelle scuole per confrontarsi con gli studenti e gli insegnanti sui delicati temi del bullismo e del cyberbullismo. Incontri che sono stati organizzati a più riprese nelle scuole del Canavese. Spesso il confronto e la condivisione aiutano a far emergere i problemi prima che possano prendere pericolose derive.

Galleria fotografica

Articoli correlati