Anche Favria si allinea a molti Comuni del Canavese e vieta botti e fuochi d'artificio tra Capodanno e la befana. Ieri il sindaco Vittorio Bellone ha firmato l'ordinanza con la quale il Comune vieta l'utilizzo dei botti dalla mezzanotte del 29 dicembre alle 23.59 del 6 gennaio. Un'ordinanza giustificata dalla necessità di tutelare l'incolumità pubblica «intesa come integrità fisica della popolazione, nonchè per la sicurezza urbana ai fini del rispetto delle norme che regolano la convivenza civile, per la sicurezza del patrimonio pubblico e degli animali sul territorio».

L'inosservanza delle disposizioni, ammesso che ci sia qualcuno che vigili sul rispetto dell'ordinanza, sarà punita con una multa di 50 euro e con un'eventuale denuncia qualora i fatti dovessero assumere rilievo penale. L'ordinanza del Comune di Favria prende anche spunto dalla necessità di «limitare i rumori molesti nell'ambito urbano in tutte le vie e piazze dove si trovino persone e, in particolare, in prossimità di scuole, uffici pubblici, luoghi di culto, luoghi di cura». Per questo il divieto del Comune vale per tutto il territorio comunale, senza alcuna esclusione.

Galleria fotografica

Articoli correlati