È stato rinnovato il Protocollo di Intesa Interistituzionale dai rappresentanti istituzionali di enti e associazioni imprenditoriali dell’area torinese per consolidare l’alleanza volta a rafforzare ulteriormente il rapporto tra scuola e lavoro.

Il Protocollo di Intesa Interistituzionale, che consentirà istituzionalmente e formalmente di promuovere in modo unitario per i prossimi tre anni azioni per il collegamento scuola-lavoro, è stato firmato dai rappresentanti istituzionali di:
- Camera di commercio di Torino, Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, INAIL Piemonte, INPS Piemonte
- APARC-USARCI Torino, API Torino, ASCOM Confcommercio di Torino, CASA ARTIGIANI, CNA Associazione Metropolitana Torino, Collegio Costruttori - ANCE Torino, Confagricoltura Torino, Confartigianato Imprese Torino, Confcooperative Piemonte Nord, Confederazione Italiana Agricoltori Torino, Confesercenti Torino, Confindustria Canavese, Federazione Coldiretti Torino, Legacoop Piemonte, Unione Industriale di Torino
- Compagnia delle Opere, Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo.

Oggi si è aggiunta anche la firma di ANPAL Servizi, braccio operativo dell’Agenzia Nazionale delle Politiche Attive del Lavoro. Tutti i firmatari hanno messo come fattore comune esperienze, conoscenze e competenze di quanto realizzato recentemente, consentendo anche di consolidare il gruppo di lavoro unito che già da anni a Torino ha funzionato ottimamente e ha creduto, ancor prima della legge 107/2015 sulla “Buona Scuola”, nell'importanza di lavorare a fianco del mondo scolastico.

In questo primo triennio di attività del Protocollo sono state molte le attività realizzate, dove l'elemento chiave è stata la “qualità” delle situazioni possibili di avvicinamento della scuola al mondo del lavoro. Complessivamente tali attività coinvolgeranno circa 2.300 studenti, 50 imprese, 150 tutor aziendali, per circa 2.600 ore di formazione erogate.

Galleria fotografica

Articoli correlati