Il centrosinistra va all'attacco dell'amministrazione Sertoli. Partito Democratico, Libera Sinistra per Ivrea, Moderati e Ivrea più bella, questa mattina, hanno fatto il punto della situazione ad un anno dalle elezioni amministrative, le prime vinte ad Ivrea dal centrodestra. Un bilancio estremamente negativo, come ha rimarcato Maurizio Perinetti, consigliere comunale del Pd: «Il tempo delle prove è finito. La situazione di stallo non può durare altri quattro anni».

Secondo il centrosinistra, «a poco meno di un anno dalle elezioni occorre prendere atto che la città di Ivrea non è governata. Nell'ultimo consiglio comunale la maggioranza ha votato diversamente dal sindaco, mettendolo in minoranza sulla Fondazione Guelpa. Ed era già successo sull'accoglienza dei migranti. Il bilancio recentemente approvato non contiene significative scelte di investimento che indichino su cosa l'amministrazione intende concentrare le sue forze nei prossimi anni. Il principale progetto su cui l'amministrazione ha da subito appoggio, il supermercato di fronte alla stazione, si è rivelato per fortuna irrealizzabile».

Anche sui grandi eventi la maggioranza ha fatto flop secondo il centrosinistra: «La Fondazione del Carnevale è ostaggio delle forze politiche di maggioranza e del piano di gestione del sito Unesco non si è realizzato nulla. Altro che cambiamento, siamo alla paralisi. Chi aveva promesso grandi cambiamenti rivela oggi la sua inadeguatezza a governare la città. Divisi su tutto, incapaci di formulare progetti realizzabili, con un sindaco evidentemente solo ed isolato dalle forze che dovrebbero sostenerlo. Ivrea ha bisogno di un governo cittadino capace di fare scelte per indirizzare lo sviluppo. La città non può permettersi altri quattro anni di inconcludenza e confusione».

Le forze di centrosinistra intendono avviare un lavoro di confronto ed ascolto delle forze associative, sociali ed economiche della città per mettere a punto, in maniera condivisa e partecipata, proposte in grado di affrontare la situazione di crisi e smarrimento della città. A cominciare dei temi più urgenti: la ridefinizione della missione della Fondazione Guelpa e l'avvio delle attività per la valorizzazione del sito Unesco. «Presenteremo all'attenzione del prossimo consiglio comunale due documenti su questi temi, elaborati con il contributo delle forze sociali e culturali della città. È ora di preparare un progetto ed una proposta alternativa per il governo di Ivrea».

Galleria fotografica

Articoli correlati