La Direzione Regionale del Demanio ha informato i Comuni di Ivrea e Chiaverano di aver acquisito il parere dell'Avvocatura Ditrettuale dello Stato in relazione alla demanialità di acque, alveo e spiagge del Lago Sirio. Secondo il parere dell'Avvocatura, il lago appartiene al Demanio idrico e non si può più far valere una disposizione del 1868 a favore dei privati.
 
Sta ora ai Comuni di Ivrea e Chiaverano, unitamente alla Regione per quanto di competenza, provvedere alla gestione del Lago.
I sindaci di Ivrea e Chiaverano, insieme all'Assessore all'Ambiente di Ivrea e ai Segretari Generali dei due Comuni, hanno incontrato i rappresentanti della Società Canottieri Sirio e dello Chalet Moia per informarli della nuova situazione mentre gli uffici dei due Comuni si occuperanno delle alte proprietà.
 
A breve, i legali che furono incaricati dal Comune di Chiaverano d'intesa con il Comune di Ivrea di porre il quesito, relazioneranno sulle attività da svolgere all'interno di un vero e proprio Piano di Gestione per il lago.

Galleria fotografica

Articoli correlati