Lo svincolo per Torino sul raccordo Ivrea-Santhià della A4/A5 in carreggiata nord, rimarrà chiuso fino al 31 gennaio per motivi di sicurezza. Questa è stata la decisione di Ativa, che gestisce il tratto Torino-Ivrea-Quincinetto. Il presidente Giovanni Ossola ha confermato: «I tecnici dicono che prudenzialmente è meglio così, a meno che il Ministro non ci dia l'ok al rifacimento del cavalcavia 21 nel contesto più generale dei lavori al Nodo idraulico».
 
Presentato nel 2012, il progetto del Nodo idraulico, creato per mettere in sicurezza l'autostrada in caso di alluvione, prevede una sopraelevazione che andrebbe ad innalzare di 7 metri la strada nei chilometri tra Pavone e Bajo (comprendenti Samone, Banchette, Fiorano, Lessolo, Perosa, Salerano e Ivrea).
 
Ativa ha confermato che, visto il disagio per gli automobilisti minimo, trattandosi solo di allungare un paio di chilometri fino allo svincolo di Ivrea, senza l'ok del Ministro al rifacimento del cavalcavia 21 il raccordo rimarrà chiuso ad oltranza». (G.g.)

Galleria fotografica

Articoli correlati