Lunedì 25 febbraio, alle 20.30, alle Officine H di via Montenavale a Ivrea, il centro studi e ricerche storiche Piemontestoria, con il patrocinio della Città di Ivrea, presenta la conferenza dal titolo «Le Foibe e l'Esodo - Per non dimenticare». Un incontro per illustrare i fatti e i retroscena dietro al dramma che ha coinvolto i territori e le popolazioni ai confini orientali italiani alla fine della Seconda guerra mondiale, con l'ausilio di immagini e video.

«Un ringraziamento al centro studi e ricerche storiche Piemontestoria per averci presentato un’importante iniziativa finalizzata a sensibilizzare e garantire la memoria storica - dichiara l'assessore alle Politiche giovanili di Ivrea, Giorgia Povolo - Non esistono vittime di serie A e morti di serie B, così come la vittima non ha alcun colore politico. Così come abbiamo fatto e come facciamo ogni anno il 27 gennaio, è importante ricordare sempre il 10 febbraio. È doveroso tener vivo il ricordo e commemorare le vittime del massacro delle Foibe, dove migliaia di nostri connazionali residenti nelle province della Venezia Giulia, Istria, Fiume e Dalmazia hanno trovato una morte atroce».

I relatori della conferenza sono i membri del centro studi Piemontestoria Federico Cavallero e Marco Mussini. L'ingresso è libero. 

Galleria fotografica

Articoli correlati