IVREA - Un Protocollo d’intesa tra il Comune di Ivrea e l’Associazione Archivio Storico Olivetti, l’Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa CSC e la Fondazione Natale Capellaro/Laboratorio-Museo Tecnologic@mente sigla e ufficializza formalmente un rapporto di collaborazione consolidato, che ha accompagnato l'intero iter  per il riconoscimento a Patrimonio Mondiale del sito “Ivrea, città industriale del XX secolo”. Il protocollo sarà allegato agli Annex del Piano di Gestione del Sito e con lo stesso, aggiornato, sarà trasmesso al Centro del Patrimonio Mondiale.

La partnership culturale, esplicitata nel protocollo, oltre a rinforzare ulteriormente il ruolo di riferimenti culturali dell’esperienza e dei valori ‘olivettiani’ delle tre realtà, ne riconosce l’impegno e la disponibilità nel lavoro condotto con il gruppo di coordinamento e con gli estensori del Dossier di Candidatura e del Piano di Gestione. L’Associazione Archivio Storico Olivetti, l’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa CSC e la Fondazione Natale Capellaro-Laboratorio-Museo Tecnologic@mente hanno infatti, contribuito a favorire la consultazione e l’acquisizione di contenuti specifici necessari alla predisposizione del Dossier di Candidatura poiché ciascuno possiede un proprio e complementare patrimonio documentale, archivistico e tecnologico necessario alla custodia dei valori olivettiani ora riconosciuti Patrimonio UNESCO.

Anche dopo il riconoscimento delI'UNESCO, l’Associazione Archivio Storico Olivetti, l’Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa CSC e la Fondazione Natale Capellaro/Laboratorio-Museo Tecnologic@mente hanno continuato ad offrire la propria disponibilità e  partecipato alla progettazione e alla realizzazione di eventi e attività di fruizione del Sito Patrimonio Mondiale, per evidenziarne i valori riconosciuti costituenti l’Eccezionale Valore Universale, ciascuno attraverso le proprie specifiche e uniche peculiarità. In particolare, nel corso di quest’ultimo anno hanno  collaborato all’individuazione di una parte delle attività proposte per il bando della Legge 77/2006 che sostiene i piani di gestione UNESCO e  sono parte attiva  nel Festival dell’Architettura di Ivrea, che avrà luogo dal 18 al 27 settembre p.v. : il progetto di Ivrea è, infatti, stato selezionato con altri 6, tra i 49  partecipanti al Bando promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea e Rigenerazione Urbana del Mibact per il 2020, per la promozione e  la diffusione tra i cittadini dell’importanza del ruolo dell’architettura di qualità per il progresso civile, sociale ed economico del Paese.

Galleria fotografica

Articoli correlati