I consiglieri del Direttivo del Circolo Ufficiali Stato Maggiore comunicano le proprie dimissioni in blocco, «rese necessarie dalla situazione di profondo disagio manifestatasi a seguito delle ultime decisioni assunte in seno al Consiglio di Amministrazione della Fondazione dello Storico Carnevale d'Ivrea nei confronti della stessa compagine,  che hanno vanificato di fatto il rapporto di collaborazione e di fiducia maturato in questi anni».

L'organizzazione del prossimo Carnevale di Ivrea continua in una vera e propria corsa ad ostacoli. «La Componente Circolo Ufficiali Stato Maggiore,  riteniamo abbia da sempre dimostrato come la propria storia ed il proprio operato costituiscano un valore prezioso per l'intera comunità carnevalesca - dicono dal gruppo - l'atteggiamento assunto dal Consiglio di amministrazione della Fondazione va a svilire il ruolo che questa componente ha acquisito in questi anni, in particolare dalla nascita della Fondazione sino alla campagna 2018».

Le dimissioni in blocco sono ovviamente un segnale tangibile del malessere che sta accompagnando l'organizzazione della manifestazione eporediese: «Tale decisione è stata da noi assunta con l'auspicio che possa essere di stimolo per una riflessione generale sulle dinamiche carnevalesche ed in particolare sull'importanza del sentimento di condivisione, partecipazione e sussidiarietà (considerati principi ispiratori della Fondazione)  che necessariamente deve intercorrere tra i soggetti coinvolti».

Galleria fotografica

Articoli correlati