Si, no, forse: lo stop alle auto che inquinano ad Ivrea c'è ma non si vede. Mancano i cartelli della segnaletica verticale: quindi, nonostante i divieti siano in vigore (così come in tutti i Comuni con più di 15 mila abitanti della provincia di Torino) i vigili urbani non possono contestare nulla agli automobilisti in caso di violazione del blocco. Di fatto ad Ivrea gli euro 0, 1 e 2 non possono circolare ma i cartelli che avvisano gli automobilisti ancora non sono stati installati. E, per evitare ricorsi, la polizia municipale adotterà il buon senso fino a nuovo ordine. Il Comune ha già stanziato i fondi per acquistare la nuova segnaletica ma l'installazione richiederà almeno due settimane. Insomma le multe (eventuali) per i trasgressori del blocco partiranno solo a cartelli montati: non prima della fine del mese.

Galleria fotografica

Articoli correlati