IVREA - La firma del «contratto viola per il riconoscimento dell’imprenditore della gentilezza», nell’ambito del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza, svoltosi il 21 Giugno presso la sede di confindustria Canavese è stato un momento simbolico ma significativo, un atto sottoscritto dalle diverse parti in causa, Cristina Ghiringhello (Direttrice di Confindustria Canavese) e Guido Stratta (Direttore personale & organizzazione Gruppo Enel) come primi Imprenditori della Gentilezza, Matteo Buccafurni e Roberto Babalean in rappresentanza degli studenti della scuola professionale Ciac (che rappresentano il futuro del mondo del lavoro), oltre a Luca Nardi e Livia Saltetto in qualità di referenti del Progetto Nazionale Costruiamo Gentilezza e dell’Associazione Cor et Amor che ne coordina l’attuazione.

Tra gli impegni quelli di costruire e condividere tra Imprenditori della Gentilezza buone pratiche gentili a beneficio delle comunità lavorative, per accrescere il benessere dei lavoratori,  prestando particolare attenzione ai genitori e ai loro figli. Nella giornata inaugurale sono stati 18 tra imprenditori, manager e liberi professionisti, prevalentemente donne, che da differenti zone d’Italia hanno chiesto il riconoscimento di imprenditori della gentilezza, aderendo così pubblicamente alla relativa rete nazionale.

Nella stessa occasione è stata inaugurata la Settimana Nazionale delle Panchine Viola, che si svolge dal 21 al 27 Giugno, anch’essa promossa nell’ambito del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza per sensibilizzare i cittadini.

L’Assessore alla Gentilezza di Quincinetto Erina Patti, ideatrice nel 2019 della prima panchina viola, dopo aver presentato l’evento che ad oggi vede coinvolte 128 Comunità locali e sportive presenti in tutte le regioni Italiane, ha slegato insieme a Luca Nardi il nastro inaugurale che circondava una panchina viola mobile appositamente costruita. Ė stato quindi proiettato in prima assoluta un video emozionale realizzato dai giovani artisti dell’Associazione Zero Station ora  disponibile  sui canali social utile per spiegare ai cittadini il significato sociale delle panchine viola. (ETB)

Galleria fotografica

Articoli correlati