IVREA - Arriva una buona notizia per tutti i cittadini canavesani che chiedevano da tempo la presenza di un'apparecchiatura di risonanza magnetica nucleare nel presidio ospedaliero di Ivrea. «Siamo riusciti a colmare una lacuna che gravava sui servizi sanitari canavesani - annuncia il vicepresidente della Commissione sanità a Palazzo Lascaris, Andrea Cane - da oggi diventa reale la possibilità del posizionamento di una Risonanza Magnetica all’interno dell'ospedale di Ivrea, che ne è sempre stato sprovvisto. È infatti di stamane il parere positivo, arrivato dalla Regione Piemonte tramite la Commissione Hta, che porterà all’installazione di un sistema di Risonanza Magnetica da 1,5 Tesla, che rappresenta l’ultima evoluzione tecnologica nell’ambito e si caratterizza per un'elevata qualità delle immagini e velocità di esecuzione degli esami».

«Con il placet odierno - commenta il consigliere leghista canavesano Andrea Cane - l’Asl To4 potrà ora cercare i fondi in bilancio o attraverso donazioni e proseguire l'iter finale di acquisto della stessa apparecchiatura. Sono soddisfatto per questa battaglia che è stata una delle prime che ho seguito appena eletto a fianco di medici, infermieri, cittadini e rappresentanti del Comitato dell'ospedale di Ivrea, tra cui primo fra tutti il commissario Luigi Vercellino, che ringrazio per l'impegno profuso in tutti questi mesi. L'emergenza covid non ha fermato un iter congelato da troppo tempo, era inaccettabile che un ospedale strategico ed importante come Ivrea non fosse ancora dotato di un'apparecchiatura simil».

Galleria fotografica

Articoli correlati