Proseguono le iniziative dell’amministrazione comunale di Leini sul tema della legalità, volte a sensibilizzare i cittadini e in particolar modo i più giovani. Dopo aver incontrato gli uomini della scorta del giudice Giovanni Falcone, Francesco Mongiovì e Angelo Corbo, giovedì 28 marzo, la città dei Provana ospiterà il noto giornalista Sandro Ruotolo.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dall’assessore Luca Torella, che già in passato si è impegnato in prima persona nell’organizzazione del "percorso della legalità”, che il 23 maggio scorso ha portato in piazza oltre mille persone. Ruotolo in mattinata incontrerà gli allievi delle scuole locali, mentre alle 21 incontrerà la cittadinanza al teatro Pavarotti, dove si terrà una conferenza-dibattito, dedicato alla lotta contro la criminalità organizzata. Un appuntamento che cade in un momento particolare della storia nazionale nella lotta contro le mafie. Il 2 marzo scorso, infatti  è stato arrestato Marco di Lauro - l’ultimo figlio di Paolo di Lauro, fondatore della famiglia camorristica di Secondigliano - latitante di lungo tempo e già inserito nella lista dei trenta latitanti più pericolosi.

Conosciuto al grande pubblico per i suoi trascorsi in Rai, Sandro Ruotolo, è stato e continua ad essere uno dei giornalisti che ha svelato gli intrecci, le faide, le guerre e lo smercio della droga a Napoli. Negli ultimi anni ha condotto tutta una serie di scottanti inchieste sull’inquinamento da rifiuti tossici in Campania, nella cosiddetta “Terra dei Fuochi”, ricevendo minacce di morte dal clan camorristico dei casalesi, guidato da Michele Zagaria, ragion per cui dal maggio 2015 vive sotto scorta per decisione del Prefetto di Roma. (S.i.)

Galleria fotografica

Articoli correlati