Oggi, in occasione della giornata contro il bullismo e il cyberbullismo la direzione didattica della scuola primaria «Anna Frank» di Leini ha organizzato una serie di iniziative per sensibilizzare la città su un fenomeno sempre più diffuso che colpisce i giovani tra i 12 e i 16 anni, tanto da poter parlare di una vera e propria emergenza mondiale. La scuola ha esposto una serie di nodi blu all’ingresso e dalle 10:30 i bambini percorreranno le vie della città in corteo, mentre in serata un fascio di luce blu illuminerà l’edificio.
 
Un’opera di sensibilizzazione iniziata l’anno scorso per volontà dell’ex assessore della giunta Leone, Luca Torella, oggi presidente del consiglio di circolo didattico, e che oggi trova sostegno dall’attuale amministrazione. «Si tratta - commenta il sindaco Pittalis - di un momento importante che induce tutti noi a riflettere su alcune questioni basilari: in primo luogo che il senso di queste giornate è proprio l’investimento sulla cultura e sull’educazione dei bambini che di per sé non notano le differenze finché la società non insegna loro a notarle. In secondo luogo, che proprio questi ultimi sono le vittime più frequenti e l’uscire dalle aule per muoversi nelle strade e nelle piazze,ci ricorda che dietro gli schermi, gli oggetti della violenza telematica sono persone in carne e ossa, persone che si stanno formando, che stanno cercando la loro strada per diventare adulte, gridando a tutti che le vittime sono loro e che la tutela deve essere attiva, forte e tempestiva».   
 
«Bullismo e cyberbullismo rappresentano una piaga della società odierna che non possiamo permetterci di sottovalutare. Non possiamo, dunque, che ringraziare ed essere al fianco della Direzione Didattica e di tutti i bambini della Anna Frank in questa ricorrenza così significativa, invitandoli al contempo a perseverare nella loro opera di sensibilizzazione e divulgazione». (S.i.)

Galleria fotografica

Articoli correlati