LEINI - Dopo quello di via Torino, che durante il primo semestre ha elevato sanzioni per 430mila euro, l'amministrazione di Leinì vuole porre un ulteriore semaforo nel tratto che da Leinì porta verso Lombardore, sempre dotato di tecnologia T-red. 

L'amministrazione si è detta preoccupata per la sicurezza su quel tratto di strada e per questo sta pensando ad un semaforo possibilmente dotato dello strumento di controllo che monitori le infrazioni. Il semaforo in via Torino in sei mesi avrebbe registrato circa 2600 infrazioni (in questo caso multe per passaggio con semaforo rosso): la tecnologia T-red ha ridotto il numero di incidenti gravi nella zona.

Tra le commissioni necessarie per il nuovo impianto e quelle per la strumentazione per la prevenzione delle violazioni del codice della strada, l'amministrazione prevede di spendere circa 81mila euro: somma importante, ma visti i numeri del semaforo di via Torino il comune non avrà grosse difficoltà a ripagarla.

Galleria fotografica

Articoli correlati