Venerdì 30 agosto, su invito del presidente della Regione Alberto Cirio, il sindaco di Mappano, Francesco Grassi, e una delegazione del comune di Mappano è stato presente in Comune a Chieri per un incontro con una rappresentanza del consiglio regionale e di sindaci dei comuni colpiti dagli eventi meteorologici estremi di quest'estate. Il presidente Cirio ha voluto rassicurare rispetto all’attivazione della richiesta al Governo di stato di emergenza e calamità naturale per Mappano e per gli altri Comuni colpiti.

Il sindaco Francesco Grassi è intervenuto durante l’incontro ringraziando il presidente Cirio dell’attenzione e vicinanza ai territori ed invitandolo a Mappano sia per prendere visione della situazione attuale e della risposta del comune di Mappano, sia in quanto primo Comune ad essere istituito dalla Regione Piemonte.

Ad oggi è stata conclusa la prima stima puntuale dei danni subiti dal patrimonio pubblico e privato a causa degli eventi atmosferici del 26 luglio scorso. La stima, secondo il Comune, ammonta a circa  500.000 euro complessivi. «I danni hanno interessato in particolare le scuole del territorio su cui si è prontamente intervenuti in urgenza e si stanno ultimando le ultime azioni di ripristino - spiegano dal Comune - devastante è stato poi l’abbattimento di centinaia di alberi oltre che vari danni alla viabilità e a edifici pubblici e privati».

«Voglio ancora una volta ringraziare quanti si sono prodigati sia nell’immediato sia nei giorni successivi alla tromba d’aria che il 26 luglio ha colpito il nostro territorio, il tempestivo e puntuale lavoro del nostro servizio tecnico ha permesso di chiedere l’intervento della Regione - dice il sindaco Francesco Grassi - siamo rassicurati dall’attenzione mostrata dal Presidente della Regione che voglio ringraziare, auspicando l’efficacia dell’iniziativa intrapresa».

Galleria fotografica

Articoli correlati