Sala piena per Fabrizio Bertot e per il dibattito sullo scioglimento del consiglio comunale di Rivarolo Canavese. Tanti sindaci presenti, compreso il primo cittadino di Rivarolo, Alberto Rostagno. Con lui gran parte della giunta in carica. E proprio parlando dell'attualità, Bertot, ex primo cittadino ed ex europarlamentare di Forza Italia, ha chiuso la serata. «Questo per me non è un ritorno a Rivarolo perchè, in realtà, sono sempre stato qui, a contatto con la città. Qualcuno mi chiede se mi candido alle prossime amministrative. Non credo si possa dire adesso cosa faremo tra due anni».

La tentazione è comunque fortissima e se, in realtà, dal palco della sala Lux, Bertot assicura di non voler tornare in pista a Rivarolo, il finale del suo intervento sa molto di presagio. Rivolto a Rostagno, infatti, ribadendo che «Rivarolo ha un sindaco legittimamente eletto che probabilmente farà meglio di me», l'ex primo cittadino ha chiuso con un «Alberto stai sereno», del tutto simile a «Enrico stai sereno» firmato Matteo Renzi poche settimane prima del siluramento di Letta da capo del governo (proprio a beneficio dell'ex rottamatore).

«Era solo una battuta» ha confidato ai suoi Bertot alla fine del dibattito. Sarà...

Galleria fotografica

Articoli correlati