Galleria fotografica

RIVAROLO CANAVESE - Prende ufficialmente forma la nuova squadra di governo della città di Rivarolo Canavese, dopo le comunali dello scorso 8 e 9 giugno, che hanno visto l’elezione a sindaco di Martino Zucco Chinà. Nessuna grossa sorpresa dal momento che, eccezion fatta per Giacomo Meaglia, come da manuale sono entrati in giunta i candidati consiglieri più votati.

Con decreto sindacale, il primo cittadino ha nominato i componenti della giunta. Nel ruolo di vicesindaco, come ampiamente previsto, ci sarà Marina Vittone: si occuperà di istruzione, edilizia scolastica e cultura. Al suo fianco, come assessori, ci saranno: Roberto Gallo Pecca (lavori pubblici, manutenzioni, servizi cimiteriali, arredo urbano e verde pubblico), Alessia Cuffia, che curerà i rapporti istituzionali (Regione, Stato e Unione Europea), oltre ad occuparsi di infrastrutture e trasporti e fundraising; Sandra Ponchia, invece, è l’assessore all’innovazione e digitalizzazione, attività produttive, servizi commerciali e turistici e promozione del territorio.

Il sindaco, per ora, ha tenuto per sè alcune deleghe «di peso», a partire da quella per il bilancio per la quale si vociferava, in questi giorni, di un incarico esterno all'ex economo di palazzo Lomellini, Domenico Farina. Presidente del Consiglio sarà Jacopo Mautino (così c'era scritto nel primo decreto del sindaco che è stato poi rettificato qualche ora dopo quando ci si è resi conto che non tocca al primo cittadino nominare il presidente dell'assemblea...). Il capogruppo di maggioranza sarà Giacomo Meaglia (anche questo nome è stato tolto nel decreto rettificato). Questi, invece, gli incarichi assegnati ai consiglieri di maggioranza: Giuliana Paglia (politiche sociali e assistenziali, volontariato), Claudio Michela (sicurezza, protezione civile e viabilità interna), Giacomo Meaglia (frazioni, agricoltura e tutela ambiente), Alessandro Anedda (pratica dello sport e impianti sportivi), Francesca Bevacqua (politiche giovanili e manifestazioni sportive), Luan Hoxha (rapporti con minoranze etniche).