Il 2 e 3 dicembre scorso, a Roma, in occasione del convegno sulle “disabilità rare e complesse” organizzato dall’ANFFAS nazionale di Roma, sono intervenuti dei referenti dell’Anffas – Comunità La Torre di Rivarolo. Ad esporre la relazione sono intervenuti il referente della Fondazione Comunità la Torre, Elio Spezzano, la referente della Residenza Claudio e Casa Antonietta, Graziella Fiandra e l’autorappresentante, Matteo Grillo. Erano presenti al convegno anche la segretaria della comunità Anffas di Rivarolo, Laura Pistono e il Vice Presidente della Comunità La Torre Anffas, Dr. Giandario Storace.  

Nel pomeriggio di martedì 3 dicembre, Giornata Internazionale per i Diritti delle persone con Disabilità, ha raggiunto il gruppo rivarolese anche il Sindaco di Rivarolo, Alberto Rostagno, il quale, intervenendo dal palco, ha ringraziato il Presidente Nazionale dell’Anffas Dr. Roberto Speziale, il Dr. Giandario Storace e tutto il gruppo rivarolese per la brillante esposizione che ha testimoniato il grande lavoro che viene svolto nella realtà territoriale a Rivarolo. Il Sindaco, ha evidenziato come l’amministrazione comunale, il servizio socio assistenziale Ciss 38, l’Asl TO4, le associazioni di volontariato e gli operatori dell’Anffas consentano agli ospiti dell’Anffas di Rivarolo, di vivere nella loro dignità di persone e cittadini per il rispetto dei diritti umani. 
 
L’evento ha visto la presenza di ben oltre 300 partecipanti, provenienti da tutte le parti d’Italia. L’obiettivo dichiarato era quello di predisporre soluzioni operative ed innovative mirate a garantire a tutte le persone con disabilità e ai loro familiari adeguati sostegni in tutte le fasi della vita (invecchiamento attivo, qualità della vita, ...). Si spera che giornate come queste non si traducano in mere dichiarazioni di circostanza, ma in impegni concreti per vedere finalmente riconosciuti e concretamente attuati i diritti civili umani e sociali a favore delle persone disabili e delle loro famiglie.  (F.b.)

Galleria fotografica

Articoli correlati